Mastoplastica riduttiva - togliersi un peso

Indicazioni

Un volume mammario di eccessive dimensioni crea problemi a livello sia estetico che psicologico. Inoltre, le pazienti lamentano rachialgie (dolore al rachide cervicale) che condizionano la postura e spesso limitano l’attività sportiva e lavorativa. Se a questi sintomi si aggiungono frequenti macerazioni e dermatomicosi presenti a livello del solco sottomammario, si può intuire il disagio provato da queste pazienti. 

Il fine della mastoplastica riduttiva è ottenere una mammella conica di volume sufficientemente ridotto ma proporzionato alla corporatura della paziente, con una minima estensione delle cicatrici e senza intaccare la sensibilità e la funzione di allattamento del capezzolo. 

Short scar reduction – evoluzione del disegno

Intervento

La tecnica descritta prevede l’utilizzo di una metodica con cicatrice verticale che non si estende oltre il solco sottomammario (l’asportazione di una porzione di tessuto adiposo, ghiandolare e cutaneo e, infine, di una cicatrice periareolare e di una verticale, che non si estende oltre il solco sottomammario). È possibile associare una liposuzione a livello dei quadranti esterni, anche se non sempre è realizzabile a causa di una alta percentuale di tessuto ghiandolare infiltrato nelle trame del tessuto adiposo.

La tecnica descritta può essere adattata a mammelle di varie dimensioni e forme, determinando risultati soddisfacenti e stabili a lungo termine. Infatti, un tempo veniva utilizzata solo per piccole riduzioni, mentre attualmente si asportano anche fino a 600 cc per mammella.

Avvertenze postoperatorie

    • I punti di sutura, qualora siano posizionati esterni, vengono rimossi dopo 10–15 giorni, ma spesso sono riassorbibili e quindi non necessitano di rimozione
    • in genere la paziente avrà due drenaggi che terrà per qualche giorno
    • la paziente dovrà portare per 40-60 giorni un reggiseno sportivo contenitivo
    • l'attività lavorativa può essere ripresa dopo otto giorni, quella sportiva dopo un mese

Domande frequenti

  1. D: E’ un intervento doloroso?
    R: Il dolore viene ben controllato dagli analgesici postoperatori, come il paracetamolo

  2. D: Per quanti giorni si tengono i punti?
    R: Nella maggior parte dei casi i punti sono riassorbibili quindi non vanno rimossi

  3. D: Dopo quanto tempo ci si può esporre al sole?
    R: Per i primi 2 mesi è necessario mettere la protezione solare totale

  4. D: Qual è la durata del risultato?
    R: Il risultato è stabile nel tempo se non ci sono variazioni del peso corporeo
Additiva mammaria
Additiva mammaria