Lifting facciale - Ringiovanimento naturale

INDICAZIONI

Il lifting facciale è un intervento sempre meno invasivo, grazie a nuove tecniche che permettono di riposizionare i tessuti per ricreare un aspetto giovanile combattendo l’effetto gravitario esercitato sul volto. L’intervento di lifting meno invasivo permette alla paziente di riprendere le sue normali attività prima e con un disagio minimo.
Il Prof. Stefano Bruschi sostiene che un lifting ringiovanisce, non togliendo gli anni, ma ridando vivacità allo sguardo e freschezza al volto, come si presentava in gioventù. 

Il lifting facciale è un intervento di alta chirurgia il cui scopo è il miglioramento dell’aspetto del viso. Tale miglioramento viene ottenuto mediante il riposizionamento dei tessuti e dei muscoli della faccia, che hanno ceduto, col tempo, secondo la forza di gravità, e, dove è necessario, anche tramite la rimozione di grasso. Il grado di miglioramento varia da soggetto a soggetto ed è influenzato dalle condizioni fisiche della cute, dal grado del danno prodotto dalle radiazioni solari, dalle strutture ossee sottostanti e da una varietà di altri fattori. 

L’intervento di lifting diventa quindi personalizzato in funzione del distretto facciale che si vuole correggere maggiormente.

INTERVENTO

L’intervento viene eseguito in anestesia generale. Le incisioni vengono per lo più nascoste tra i capelli: partono dalle tempie, scendono sul bordo anteriore dell’orecchio, risalgono dietro di esso e raggiungono in alto l’attaccatura dei capelli per poi tornare vicino alla nuca. Si scolla la cute, si mettono in tensione i muscoli mimici del volto (plicatura), si rimuove il grasso in eccesso e si asporta la pelle eccedente. L’intervento termina con una sutura molto accurata ed una medicazione modellante modicamente compressiva che viene rimossa il giorno successivo all’intervento.

AVVERTENZE POST-OPERATORIE

Sul viso, gonfiore ed ecchimosi sono presenti in misura variabile a seconda dei soggetti. Frequente è invece la sensazione di avere le guance “di cartone”, cioè tese e prive di sensibilità. Indolenzimento e rigidità del collo sono anch’essi presenti in misura variabile, ma limitati comunque ai primi giorni. In genere, è sufficiente un ricovero di 1 notte. L’aspetto si normalizza nell’arco di due settimane. Quindi il periodo di assenza da una attività sociale è oggi molto breve rispetto ad un tempo addietro. 

DOMANDE FREQUENTI

  1. D: E’ un intervento doloroso?
    R: Non si può parlare di dolore ma di tensione percepita dai punti di trazione utilizzati.

  2. D: Per quanti giorni si tengono i punti?
    R: I punti di sutura verranno rimossi dopo 7-10 giorni dall’operazione.

  3. D: Dopo quanto tempo ci si può esporre al sole?
    R: I capelli possono essere lavati già il giorno dopo l’intervento, mentre l’esposizione solare andrà rimandata di qualche mese.

  4. D: Qual è la durata del risultato?
    R: Il risultato è stabile per circa 10 anni. Successivamente i tessuti subiranno le normali modificazioni legate all’età.

Additiva mammaria
Additiva mammaria
Additiva mammaria
Additiva mammaria
Additiva mammaria