Liposcultura - Body reshaping

Indicazioni

Si tratta di una metodica, messa a punto alla fine degli anni ’70, che consiste nell’aspirare il grasso sottocutaneo in eccesso con l’ausilio di una piccola cannula. Oggi è diventato il trattamento di scelta per eliminare depositi di grasso isolati, resistenti a qualunque tipo di dieta o ginnastica. Esiste, infatti, un grasso di tipo ormonale che si localizza solamente ai fianchi, all’esterno e all’interno cosce e alle ginocchia e che, nonostante qualunque tipo di dieta, non scomparirà mai se non trattato meccanicamente. Con queste premesse, il risultato è solitamente spettacolare a patto, però, che l’età e lo stato della cute permettano questo trattamento. Infatti, le pelli anelastiche e rilassate non rappresentano un buon punto di partenza e questo difetto non è proprio soltanto dell’età avanzata, ma si trova anche in pazienti giovani che siano andate incontro a gravidanze e/o a dimagramenti importanti, che abbiano assunto anticoncezionali per lunghi periodi, che siano forti fumatrici o che abbiano semplicemente una costituzione caratterizzata da una cute anelastica. 

DOVE PUO’ ESSERE PRATICATA

    • guance e collo
    • braccia
    • torace (ginecomastia negli uomini)
    • addome e fianchi
    • cosce (interno ed esterno)
    • polpacci e caviglie


Intervento

La liposuzione ha come obiettivo l’aspirazione, cioè la sottrazione del grasso. Il grasso può essere aspirato mediante l’uso di un aspiratore elettrico o attraverso una speciale siringa o cannula di pochi millimetri di diametro introdotta attraverso una piccola incisione della cute (circa 3 mm). L’intervento può essere eseguito in anestesia periferica, locale assistita o generale, in funzione dell’entità dell’aspirazione. L’intervento può essere eseguito in regime di Day-Hospital o con un ricovero che non supera, generalmente, le 24 ore.

Avvertenze post-operatorie

    • possono essere presenti ecchimosi (lividi) per 1-2 settimane
    • è consigliabile indossare un collant elasto-compressivo per almeno 15 giorni
    • l’esposizione al sole è consentita dopo qualche mese
    • può essere utile un ciclo di massaggi a distanza di 15 giorni e la ripresa dell’attività fisica appena possibile
    • la guaina si deve portare per tre settimane circa

Domande frequenti

  1. D: Il grasso estratto può riformarsi?
    R: È pressoché impossibile che il grasso possa ricomparire nelle zone trattate, poiché diventano sede di una certa “fibrosi”, cioè di una sorta di rassodamento dei tessuti che impedisce appunto al grasso di ridepositarsi.

  2. D: Quanto tempo occorre per riprendere l’attività lavorativa?
    R: Dopo le piccole liposuzioni, il paziente può uscire dalla clinica a fine intervento, riposarsi fino al giorno successivo e quindi riprendere subito le sue attività a meno che non siano particolarmente pesanti. Dopo liposuzioni più estese è consigliabile trascorrere una notte in clinica.

  3. D: Rimangono segni evidenti?
    R: Assolutamente no. Le microincisioni che si praticano per far entrare le cannule sono pressoché invisibili e scompaiono nel giro di pochi mesi.

  4. D: È un intervento doloroso?
    R: Le piccole aspirazioni possono essere praticate in anestesia locale; le medie in anestesia locale con sedazione; le grandi necessitano di anestesia generale o di un’anestesia peridurale, che abolisca la sensibilità dalla vita in giù.

  5. D: Il risultato è immediato?
    R: Il paziente può rendersi conto, subito dopo l’intervento, di un immediato miglioramento, ma il risultato definitivo si avrà a distanza di qualche settimana o addirittura mesi, grazie al graduale riassestamento della pelle e dell’edema postoperatorio.

Additiva mammaria
Additiva mammaria
Additiva mammaria
Additiva mammaria